NEWS

18 maggio 2017

ASSIL promuove l'illuminazione a Led per il benessere

ASSIL e AIDI hanno elaborato il Position Paper “Illuminazione a Led per il benessere”, un approfondimento culturale finalizzato a riconoscere le valenze, gli impatti e le opportunità offerti dall’adozione della tecnologia Led



Da gennaio 2017 è stata intrapresa, da parte di alcune testate giornalistiche e media, una campagna sull’illuminazione pubblica con sorgenti Led condotta con un approccio superficiale e scandalistico.

In particolare, sono stati messi sotto accusa molteplici aspetti afferenti l’illuminazione pubblica, senza offrire un adeguato approfondimento e supporto scientifico; questo ha concorso, quindi, alla costruzione di un messaggio complessivamente distorto e fuorviante che provoca un ingiustificato allarmismo e molta disinformazione sull’opinione pubblica.

A tale riguardo ASSIL e AIDI hanno elaborato il Position Paper “Illuminazione a Led per il benessere” per offrire un approfondimento culturale finalizzato a riconoscere le valenze, gli impatti e le opportunità conseguenti alla rivoluzione tecnologica in atto nel settore dell'illuminazione, determinata in particolare dall’adozione della tecnologia Led. 

 

Il documento spiega come sia necessario lavorare su una diffusione estesa e capillare della cultura e qualità della luce e, con essa, della progettazione illuminotecnica; sono questi i primi passi di un processo complesso che vede coinvolta tutta la filiera, in particolare: i progettisti, le aziende produttrici degli apparecchi e le imprese di installazione e manutenzione degli impianti.

Inoltre la luce svolge un ruolo ancor più importante nella Smart City; è infatti in grado di offrire scenari dinamici e rispondere alle numerose e diverse esigenze della città intelligente.

Gli stessi impianti di illuminazione costituiscono una struttura indispensabile per servizi considerati sempre più imprescindibili: connettività, telecontrollo, stazioni di ricarica per veicoli elettrici.La tecnologia digitale, caratteristica dei Led, richiede dunque prodotti di alta qualità per garantire agli utenti risultati di efficienza ed affidabilità reali.

Occorre, non da ultimo, tenere conto dell’impatto estetico dell’apparecchio di illuminazione, che è anche oggetto di arredo urbano e il cui design deve correttamente integrarsi in modo da realizzare condizioni di qualità e decoro.

 

L’inderogabilità della professionalità e la competenza specifica del progettista illuminotecnico assumono, in questo contesto culturale e tecnologico, un’importanza ancor maggiore rispetto al passato: il valore delle scelte progettuali può essere garantito solo grazie a prodotti di qualità certificata, di imprese di installazione e gestione degli impianti qualificate. Una catena del valore che deve avere come priorità il benessere degli utenti ed il rispetto dell’ambiente.

Discutere solo di alcuni parametri, senza tenere conto del quadro globale, può risultare fuorviante e semplicistico e può essere utilizzato come elemento strumentale finalizzato all’interesse di alcuni fornendo una cattiva informazione all’utenza che non sempre ha elementi di valutazione.

Infatti, certe informazioni, se canalizzate in modo mediaticamente incisivo, arrivano a fornire dei messaggi al cittadino che penalizzano moderne e sicure soluzioni tecnologiche che uniscono a una forte riduzione dei consumi un significativo miglioramento della qualità della luce e di tutto ciò che ne consegue.

  

Scarica qui il Position Paper

Azienda