Attualità

Impianto elettrico: Tais Cube di Palazzoli

Tais Cube di Palazzoli è la linea di quadri ciechi e finestrati che completa il sistema Tais conosciuto sul mercato per le “prese blu”; il quadro ha ricevuto il premio del Good Design International Award dal Chicago Athenaeum

Il quadro Tais Cube di Palazzoli è in resina termoindurente Ecosafe, halogen free, di colore grigio RAL 7035; l’involucro del quadro è Flame Proof, non brucia, non emette fumi tossici e nel caso di cortocircuito non propaga l’incendio all’esterno.

Il quadro è idrofugo: il grado di protezione IP66, secondo la norma CEI EN 60529, garantisce un’alta resistenza all’umidità e all’aggressione dell’acqua tollerando temperature variabili da -30°C ÷ +100°C.

Nella configurazione base i quadri di Palazzoli sono in sette misure da 260x305mm a 850x1060mm, con porte cieche o trasparenti. In entrambe le versioni a parità di ingombro il volume interno del quadro è pari al + 30%; le pareti laterali sono completamente libere e accessibili e le cerniere in ottone nichelato e acciaio inox sono lontane dagli spigoli e protette da urti e cadute. L’apertura delle porte è superiore a 180° e toglie qualsiasi barriera ad ogni intervento.

Nella versione con porta trasparente i componenti interni si installano su un telaio di acciaio che può essere cablato a banco e poi facilmente inserito nel quadro con un semplice sistema a scatto “Click Cube”. La guida EN 50022, regolabile a tre profondità, si aggancia al telaio tramite supporti a scatto; la morsettiera, inoltre, può essere comodamente agganciata sul fondo del quadro per semplificare le connessioni ai morsetti.

La facile manutenzione di Tais Cube di Palazzoli è garantita grazie a diverse predisposizioni per il fissaggio di canaline di cablaggio, posizionabili in orizzontale e verticale e di semplice accessibilità.

I pannelli possono essere sfinestrati per apparecchi modulari, oppure ciechi a singola o doppia altezza; nella versione con porta cieca le piastre di fondo, in acciaio zincato o in resina termoindurente, hanno forme appositamente ideate per massimizzare le aree disponibili.

Le pareti interne, libere da guide e scanalature, danno libertà di accesso al quadro da ogni lato e tolgono ogni vincolo per l’installazione di interruttori, prese, segnalatori anche sui fianchi del quadro.

La porta cieca è completamente liscia e permette l’installazione di numerosi apparecchi da pannello; la controporta in resina termoindurente e provvista di maniglia di apertura è installabile a due diverse profondità e incernierabile su entrambi i lati.

Il quadro può essere fissato al muro sia sfruttando le predisposizioni interne mascherabili poi con tappi coprifori, sia sul retro, per mezzo di staffe in acciaio.

È consigliata l’installazione del quadro Tais Cube di Palazzoli nei luoghi a maggior rischio di incendio e in ogni ambiente in cui la distribuzione e l’automazione richiedano precisi requisiti di sicurezza.

 

Vuoi conoscere altri prodotti simili?