Problemi di inquinamento indoor? Migliora la qualità dell’aria di casa

Oggi l'inquinamento indoor si combatte grazie alla tecnologia: i sistemi di Ventilazione Meccanica Controllata sono infatti gli strumenti più efficaci per migliorare la qualità dell'aria domestica, filtrandola e gestendone al meglio i livelli di umidità e temperatura

Il problema dell’inquinamento indoor è ormai noto a tutti, utenti e professionisti. La sindrome dell’edificio malato è una malattia riconosciuta dall’Organizzazione Mondiale della Sanità che presenta una serie di sintomatologie riconducibili alla presenza di elementi tossici all’interno degli ambienti domestici e di lavoro generati, ad esempio, da materiali da costruzione, impianti di riscaldamento e condizionamento, cottura dei cibi, arredi e prodotti per la pulizia.

Anche la presenza di muffe sui muri o condensa sui vetri, dovuta spesso a scarsa circolazione d’aria, contribuisce a creare ambienti insalubri.

Vivere in un ambiente inquinato e malsano è causa di diversi problemi di salute, che si manifestano con allergie e dermatiti, cefalee, affaticamento, spossatezza e molte patologie dell’apparato cardio-respiratorio.

 

L’inquinamento indoor si combatte con la ventilazione

Roberto Perego VorticeCome ci conferma Roberto Perego, esperto di settore e Application Engineer di Vortice, nelle moderne abitazioni, volendo raggiungere elevati livelli di prestazioni energetiche, vengono particolarmente curati gli aspetti dell’isolamento termico e delle infiltrazioni d’aria che provocano perdite di energia termica. In assenza di tali infiltrazioni, l’edificio risulta essere un contenitore stagno. In tali condizioni, in situazioni d’insufficienza di ricambi dell’aria, gli inquinanti prodotti internamente (tra cui l’umidità) continuano ad accumularsi.

La stessa situazione potrebbe verificarsi in un’abitazione in cui si sostituiscono vecchi infissi (che a fine vita non garantiscono la tenuta all’aria) con infissi nuovi e maggiormente performanti in termini di isolamento e tenuta all’aria.

Gli effetti causati da un eccesso di umidità si traducono (soprattutto in presenza di ponti termici non risolti o di pose di serramenti non fatte a regola d’arte) in formazione di condensa sugli infissi e di muffa sui punti più freddi delle pareti con annessi problemi non solo estetici ma anche per la salute degli occupanti; nelle gocce di condensa possono annidarsi batteri e la muffa può rilasciare nell’aria spore che può causare problemi all’apparato respiratorio specialmente in soggetti sensibili.

 

Come ventilare l’abitazione

In molti casi non è sufficiente ed è uno spreco energetico cambiare l’aria aprendo semplicemente le finestre di casa.

Con la sua offerta di prodotti e sistemi, Vortice contribuisce a risanare edifici e ridurre l’inquinamento dell’aria negli ambienti indoor adottando sistemi di Ventilazione Meccanica Controllata (VMC) con cui è possibile garantire il corretto ricambio e filtraggio dell’aria.

scambiatore di calore vmcAttraverso i Recuperatori di Calore, infatti, viene espulsa l’aria viziata e contemporaneamente introdotta aria esterna nuova, ossigenata, opportunamente filtrata e soprattutto a temperatura confortevole con il massimo risparmio energetico.

Il recuperatore di calore provvede al ricambio dell’aria congiuntamente al recupero di oltre il 90% dell’energia termica dell’aria estratta che viene ceduta all’aria di rinnovo praticamente a costo zero. I recuperatori di calore portano vantaggi quali la filtrazione dell’aria, il dimensionamento più contenuto e una minore usura degli impianti termotecnici, consentendo risparmi sia in fase di acquisto sia di conduzione. Anche nella stagione stiva un recuperatore di calore adeguato sarà facilmente in grado di sostituire l’aria ambiente con dell’altra aria filtrata e deumidificata, raffrescando al contempo gli ambienti.

Nel mondo della Ventilazione Meccanica Controllata, Vort HRW 20 Mono è la soluzione più semplice per la soluzione dei problemi causati da un eccesso di umidità presente negli ambienti indoor.

Grazie alla semplicità d’installazione (è sufficiente forare una parete perimetrale e provvedere all’alimentazione elettrica) può essere montato anche a locali abitati, realizzando impianti asserviti ad un unico locale (tipicamente il locale più freddo, dove si manifestano le muffe) che impianti più complessi in cui le macchine possono funzionare in sincrono migliorando l’efficacia del funzionamento.

E in più, fino al 31 luglio 2019, acquistando un prodotto della gamma Vort HRW 20 Mono puoi vincere subito fantastici premi!