Attualità

Intersolar 2019: con SOLARWATT arriva Energy Manager

Energy Manager per gestire pompe di calore e ricarica elettrica dell’auto, nuovi moduli vetro-vetro antiriflesso, innovativa unità di controllo per MyReserve e certificazione CEI 0-21 con inverter monofase SMA

Un mondo rinnovabile. Una  missione. Un Sistema unico“: questo è il motto con cui SOLARWATT presenta a Intersolar 2019, l’evoluzione della sua offerta che ha per obiettivo la convergenza fra rivoluzione energetica, controllo impianti di climatizzazione  (sistemi HVAC) e  trasporto sostenibile.

Energy Manager è il cervello del sistema energetico decentralizzato, che permette di controllare tutti i carichi, garantendone l’integrazione e ottimizzando l’utilizzo di energia solare. Energy Manager, in qualità di centro di controllo intelligente, misura e visualizza il livello della batteria di un veicolo elettrico, ottimizzandone il processo di ricarica: l’utente  può scegliere tra una ricarica “solare”, rispettosa dell’ambiente, o  una ricarica veloce ottimizzata nel tempo. Tra le nuove funzionalità di Energy Manager  rientra la possibilità di gestire pompe di calore e sistemi intelligenti per il riscaldamento dell’acqua.

In fiera è presente il nuovo modulo Vision Black completamente nero e con speciale vetro frontale antiriflesso, che ampia l’offerta per la produzione di energia solare. Vision Black potrà essere installato in zone residenziali densamente popolate dove i riflessi della luce solare sono particolarmente fastidiosi. Il nuovo modulo è conforme alle raccomandazioni dell’Agenzia europea per la sicurezza aerea (EASA) e può essere installato su edifici vicini agli aeroporti.

L’attività di Ricerca e Sviluppo SOLARWATT non si ferma mai: il prototipo di un modulo a semicella con tecnologia brevetta è presentato in anteprima. La nuova tecnologia brevettata consente di combinare i vantaggi di una cella a taglio parziale con i vantaggi di un modulo vetro-vetro in quanto i fori nel vetro posteriore sono in aree non critiche per la stabilità. Questa tecnologia innovativa migliora le prestazioni mantenendo la robustezza e la lunga durata dei moduli vetro-vetro.

Sul fronte delle batterie MyReserve, che ha ricevuto recentemente la certificazione CEI-021 con gli inverter SMA, è arricchita con nuove funzionalità e prestazioni. Il modulo di controllo MyReserve Command è ora in grado di ricevere una tensione in corrente continua fino a1.000 volt, potendo integrare fino a 22 moduli in un’unica stringa. Ulteriori novità una migliore tenuta stagna e un dispositivo antifurto grazie al quale MyReserve potrà essere installato all’aperto. Il software di

MyReserve Command 25 potrà essere aggiornato via Internet, a condizione che il proprietario dell’impianto abbia dato la sua approvazione.

“La lotta globale  ai cambiamenti climatici avrà successo solo se pensiamo a transizione energetica sostenibile, transizione dei trasporti e gestione dell’energia termica come una cosa sola. La soluzione unica SOLARWATT integra la produzione di energia solare con tutte le applicazioni domestiche che in passato consumavano energia fossile – riscaldamento, raffreddamento, acqua calda e mobilità. Un piccolo risparmio di CO2 da parte di molti si traduce in un grande riduzione di inquinamento per il pianeta”, afferma Detlef Neuhaus, direttore generale SOLARWATT.

“Parallelamente all’evoluzione dell’offerta, che si arricchisce ogni anno di nuovi prodotti e funzionalità, si sviluppa la rete commerciale in Italia che, grazie al programma di Certificazione di distributori e installatori, copre oggi  con professionsti qualificati tutto il territorio nazionale. Da un punto di vista commerciale sono due le novità rilevanti: la certificazione CEI 0-21 di MyReserve con gli Inverter SMA, per una maggior penetrazione di mercato nel settore residenziale, e l’estensione della certificazione CEI 0-21 agli Inverter Fronius trifase, che da gennaio ha aperto nuove opportunità nel settore commerciale”, afferma Fabrizio Limani, Country Manager SOLARWATT Italy.