Attualità

L’energy storage secondo Schneider Electric: EcoBlade, intelligente e scalabile

EcoBlade sprigiona il pieno potenziale delle energie rinnovabili, grazie all’esperienza senza pari di Schneider Electric nelle tecnologie per la continuità e la gestione dell’energia 

Attivare iniziative nel settore dell’energy storage per sostenere lo sviluppo delle energie rinnovabili e delle micro-grid è uno dei dieci grandi impegni che Scheider Electric, lo specialista globale nella gestione dell’energia e nell’automazione, ha preso in occasione della Conferenza sul Cambiamento Climatico di Parigi (COP21).

 

Ridurre il riscaldamento globale significa anche passare dalle energie fossili alle energie rinnovabili, e sfruttare pienamente il potenziale delle fonti pulite richiede nuovi strumenti per accumulare energia. Fino ad ora, le reti elettriche non avevano potuto integrare in modo efficiente nuove fonti energetiche, perché l’energia eolica o solare disponibile non corrisponde necessariamente alle esigenze di consumo in un dato momento. L’unica soluzione per ridurre i rischi di interruzione dell’erogazione di energia era usare sistemi di back-up costosi ed inefficienti, come generatori alimentati con carburanti fossili.

 

Solo una forma di accumulo di energia efficiente e scalabile può vincere la sfida, mettendo a disposizione riserve di energia da usare quando vi è maggiore richiesta di elettricità. Schneider Electric ha quindi deciso di proporre EcoBlade: un sistema di energy storage scalabile per ambienti domestici, IT, industriali, commerciali e per le reti elettriche.

 

EcoBlade è un sistema di energy storage totalmente flessibile, alimentato da batterie agli ioni di Litio. EcoBlade è composto da singoli elementi (blade) delle dimensioni di uno schermo piatto da 30’’, che pesano meno di 25 kg l’uno. Ogni elemento contiene un modulo batteria intelligente e connesso, ed è pronto all’uso in modalità stand-alone. Ad esempio, in una casa dotata di impianto a pannelli solari, le persone possono usare l’energia generata da un EcoBlade per uso locale o per rivenderla rimettendola in rete.

 

Gli elementi possono essere usati anche in rack all’interno di armadi di rete, data center, edifici, fino alle sotto-stazioni elettriche, le quali hanno esigenze di accumulo molto più ampie. Al più alto livello, gli elementi EcoBlade possono essere integrati in container per offrire molti MWh e servizi complementari di gestione dell’energia sull’intera rete elettrica.

Il sistema EcoBlade è totalmente scalabile, di rapida implementazione e di facile manutenzione. Ogni elemento EcoBlade è integrato nell’ampio ecosistema di soluzioni Schneider Electric per la gestione dell’energia e dell’automazione, facendo affidamento in particolare sull’offerta software StruxureWare, composta da applicazioni integrate disponibili in cloud. StruxureWare raccoglie e gestisce dati operativi, ottimizzando le performance energetiche complessive – dalla fonte di generazione (come pannelli solari o turbine eoliche) in poi – per offrire la possibilità di accumulare l’energia e consumarla con costi contenuti.

 

EcoBlade sarà disponibile nel corso del 2016.