Attualità

Il nuovo Polo logistico e produttivo Vimar a Marostica (VI)

Dal 7 gennaio è operativo a Marostica (VI) il nuovo magazzino prodotti finiti Vimar. Interamente automatizzato con le più moderne tecnologie logistiche e con la capacità di gestire fino a 120.000 casse, rappresenta il completamento della prima fase di costruzione del più ampio Polo Logistico e Produttivo aziendale.

Il primo step della costruzione del Polo Logistico e Produttivo di Vimar è giunto al traguardo. Dal 7 gennaio, infatti, è diventato operativo a Marostica (VI) il nuovo magazzino prodotti finiti. Il progetto del Polo Logistico e Produttivo, in generale, coinvolge un’area complessiva di 70.000 metri quadri, dei quali 46.000 di superficie calpestabile, 22.000 di magazzino coperto, 3.300 di parcheggi pubblici e oltre 7.000 di spazi verdi in parte dedicati anche alla cittadinanza, con parco giochi per i bambini.

A basso impatto ambientale

Il nuovo Polo, che sarà completato nel corso del 2019 con la costruzione di un edificio dedicato a uffici direzionali e di un’importante area produttiva, è stato progettato in base ai più avanzati criteri di sostenibilità ambientale e seguendo i più attuali trend architettonici per offrire un basso impatto ambientale e paesaggistico. Le linee eleganti e minimali che cateterizzano i vari edifici si inseriscono armoniosamente nel territorio circostante, anche grazie a giardini verticali e al tetto verde: una soluzione green che offre al contempo un maggior isolamento termico. L’approvvigionamento energetico dell’intero complesso avviene con un importante contributo fonti rinnovabili. Un impianto fotovoltaico – composto da 2.442 moduli ad alta efficienza posizionati sulla copertura e da 14 generatori – consente una produzione annua di 800.000 kWh, pari al consumo di oltre 200 nuclei famigliari di quattro persone, interamente dedicata a fini produttivi. Per la climatizzazione invernale ed estiva dei luoghi di lavoro è invece stato installato un impianto geotermico, abbinato a 48.000 metri quadri di pavimento radiante, che permette un risparmio di energia primaria pari al 40%.

Attenzione ai consumi

Il tutto gestito da una piattaforma improntata alla logica dello Smart Metering che, attraverso un sofisticato sistema di sensori permette di acquisire, analizzare e gestire in tempo reale i dati energetici, ottimizzando così l’utilizzo degli impianti e riducendo i consumi del 10%. Per sfruttare al massimo la luce naturale le pareti perimetrali sono dotate di grandi tagli verticali vetrati e la copertura di numerosi lucernai. Tutti i vetri utilizzati sono inoltre basso emissivi per ridurre al massimo la dispersione del calore verso l’esterno. Anche le soluzioni per l’illuminazione, che utilizzano esclusivamente tecnologia a LED, sono state dettate da scelte all’avanguardia che coniugano requisiti prestazionali, risparmio energetico e comfort ambientale. Un occhio di riguardo anche alla mobilità sostenibile. L’area parcheggi è infatti dotata di colonnine per la ricarica delle automobili elettriche che compongono il parco auto di Vimar.